5 consigli per chi soffre d’insonnia

Per chi soffre d’insonnia, l’estate è una stagione particolarmente faticosa: il caldo si aggiunge ai molti altri problemi legati al prendere sonno, e le notti diventano ancora più lunghe e sgradevoli. Se però non possiamo fare nulla per il clima – a parte accendere condizionatori e ventilatori e cercare di abbassare la temperatura nella nostra stanza – possiamo invece mettere in atto qualche piccolo trucco per cercare di combattere l’insonnia su altri fronti e guadagnarci il meritato riposo. Ecco cinque suggerimenti da chi ha vinto l’insonnia: provateli, e conquisterete il sonno profondo e riposante che desiderate tanto!

1. Bevete una tisana calda un’ora prima di andare a dormire
Che si tratti di un tè, o di un’altra tisana rilassante, berne una bella tazza inizierà a mettere a riposo il vostro corpo e la vostra mente – soprattutto se scegliete una giusta miscela di erbe. Lasciate che questo sia il primo passo di un rituale: il corpo deve essere aiutato ad addormentarsi gradualmente, ad arrivare al sonno passo dopo passo, senza forzature.

2. Leggete per una mezz’oretta prima di dormire
Permetteteci una precisazione, soprattutto per i più tesi ed impegnati: non parliamo di letture legate al lavoro, o ai vostri doveri di qualsiasi tipo. Leggete qualcosa che amate, per il puro gusto di perdervi nella storia, e di staccare i pensieri da qualsiasi impegno reale. Assicuratevi di mettere un timer, però, e di non finire con il passare la notte svegli a leggere perchè il libro vi appassiona troppo!

3. Stilate una lista delle cinque cose principali da fare l’indomani
Non concedetevi più di dieci minuti: lo scopo non è farvi pensare a quanto avrete da fare domattina, ma al contrario togliervene almeno la preoccupazione e il pensiero. Per questo, rimanendo entro i tempi stabiliti, siate più dettagliati possibile: tutto ciò che si fissa sulla carta può uscire dal vostro cervello, e alleggerirvi preparandovi ad un buon sonno ristoratore.

4. Contate alla rovescia di quattro in quattro, partendo da 350
Vi sembra noioso e inutile? Perfetto: lo è. Ma vi terrà concentrati sul nulla, impedendovi di lasciare che la mente corra a pensieri sgradevoli o a preoccupazioni che possono benissimo aspettare l’indomani. Dimenticherete in un attimo i compiti che avete elencato poco prima, e inizierete a scivolare rapidamente verso il sonno.

5. Meditate
Ormai rilassati, al buio, con la testa libera da pensieri, siete vicinissimi al sonno. Quel che vi occorre è non permettere ai pensieri di riattivare la vostra mente cosciente: per farlo, iniziate a ripetere mentalmente, o sottovoce se non disturbate nessuno, una parola singola, breve, che vi aiuti a rilassarvi: può essere il classico “Om”, ma anche “Sonno” o “Quiete”. Scoprirete da soli quale funziona meglio per voi. Ripetetela fino a che non perde di significato, e non è solo un suono;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *